Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Logo Ministero Interno

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

 

Home  |  Finanza Locale  |  Documenti  |  Comunicati

Comunicato del 20 dicembre 2013

Nei pochi casi in cui l’applicazione della sanzione finanziaria per mancato adempimento del patto di stabilità  non ha trovato capienza,  attraverso  recupero nell’ambito della spettanza 2013,  viene indicato, in apposito riquadro della spettanza stessa,  l’importo da versare al bilancio dello Stato secondo le modalità richiamate nella circolare del Ministero dell‘economia e delle finanze 7 febbraio 2013 n. 5.

In proposito, va rammentato anche che il comma 26 dell’articolo 31 della legge n. 183 del 2011 - come sostituito dall’articolo 1, comma 439, della legge n. 228 del 2012 - disciplina le misure di carattere sanzionatorio per gli enti inadempienti al patto di stabilità interno prevedendo che  l’importo  deve essere  versato  nell’anno successivo a quello dell’inadempienza, ossia entro il 31 dicembre 2013.


inizio pagina  |  Icona Invia  |  Invia Icona Stampa  |  Stampa