Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Logo Ministero Interno

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

 

Home  |  Finanza Locale  |  Documenti  |  Comunicati

Comunicato del 20 novembre 2014
Attribuzione ai comuni di un contributo, pari complessivamente a 18,5 milioni di euro, a titolo di rimborso del minor gettito della seconda rata dell’imposta municipale propria (IMU), per l’anno 2013, derivante dall’equiparazione all’abitazione principale delle unità immobiliari concesse in comodato d’uso a parenti di primo grado.

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  n. 274 del 25 novembre 2014, il Decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze concernente l’attribuzione ai comuni di un contributo, pari complessivamente a 18,5 milioni di euro, a titolo di rimborso del minor gettito della seconda rata dell’imposta municipale propria (IMU), per l’anno 2013, derivante dall’equiparazione all’abitazione principale delle unità immobiliari concesse in comodato d’uso a parenti di primo grado.

Gli importi delle singole quote del contributo attribuite a ciascuno dei comuni delle regioni a statuto ordinario e delle regioni siciliana e Sardegna sono indicati nell’allegato elenco A, mentre gli importi riconosciuti ai comuni delle regioni a statuto speciale Friuli-Venezia Giulia e Valle d'Aosta e delle province autonome di Trento e di Bolzano sono indicati nell’allegato elenco B.

Il Decreto interministeriale è previsto dall’articolo 2-bis del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102, introdotto in sede di conversione dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124, che ha previso, per l’anno 2013, limitatamente alla seconda rata dell’imposta municipale propria (I.M.U.) che i comuni possono equiparare all’abitazione principale, ai fini dell’applicazione della suddetta imposta, le unità immobiliari e relative pertinenze, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/ 8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo dell’imposta a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale.

La Conferenza unificata ha espresso parere favorevole sullo schema di decreto e sugli elenchi allegati nella seduta del 5 agosto 2014.


inizio pagina  |  Icona Invia  |  Invia Icona Stampa  |  Stampa