Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Logo Ministero Interno

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

 

Home  |  Finanza Locale  |  Documenti  |  Comunicati

Comunicato del 8 novembre 2013

Province delle regioni a statuto ordinario

A seguito della pubblicazione,  nella gazzetta ufficiale n. 256 del  31 ottobre 2013,   del decreto legge 31 ottobre 2013 n. 126 ed in vista della scadenza del termine per l’approvazione del bilancio di previsione degli enti locali - termine fissato al 30 novembre 2013  – si forniscono alcune informazioni circa le assegnazioni finanziarie, da fondo sperimentale di riequilibrio per l’anno 2013, per  ciascuna provincia ricadente nei territori delle regioni a statuto ordinario.

In particolare, il comma 20 dell’articolo 1 del predetto decreto legge n.126 del 2013 prevede che:

“Limitatamente all'anno 2013, in caso di  mancata  deliberazione della Conferenza Stato-città  ed autonomie entro il 5  novembre  2013, sono confermate le modalità di riparto  del  fondo  sperimentale  di  riequilibrio delle  province  già adottate  con  decreto  ministeriale del 4 maggio 2012. Alla ricognizione delle  risorse da  ripartire  per l'anno  2013  a  ciascuna  provincia  si  provvede  con  decreto  del Ministero dell'interno, di concerto con il Ministero dell'economia  e delle finanze.”

Considerato che  non risulta definita  in sede di Conferenza Stato, città ed autonomie locali alcuna deliberazione entro il 5 novembre 2013 circa la ripartizione delle risorse da fondo sperimentale di riequilibrio, in attesa della definizione del decreto di ricognizione delle risorse, si può   anticipare che la distribuzione delle  risorse lorde da fondo sperimentale di riequilibrio 2013 - sulle quali verranno poi applicate le riduzioni previste dalla normativa ed in primo luogo  comma 7 dell’articolo 16 del decreto-legge  6 luglio 2012 n. 95 -   sarà  corrispondente a quella dell’anno 2012 in quanto le risorse complessive da distribuire per il  2013 sono sostanzialmente analoghe a quelle dello scorso anno.

il confronto fra risorse lorde a titolo di fondo sperimentale di riequilibrio 2013 e detrazioni  previste darà luogo ad un importo da relazioni finanziarie con lo Stato che, in alcuni casi, risulta a debito per la provincia.

In dettaglio, i dati  delle risorse lorde del 2013  del fondo sperimentale di riequilibrio possono essere assunti dalle analoghe assegnazioni  del 2012,  quale somma delle seguenti voci:

- Fondo sperimentazione di riequilibrio – quote in proporzione alle spettanze virtuali 2012;

- Fondo sperimentazione di riequilibrio – quota per soppressa add.le  prov. Energia;

- Fondo sperimentazione di riequilibrio – quota in base alla popolazione residente;

- Fondo sperimentazione di riequilibrio – quota per estensione territoriale.

Si unisce, ad ogni modo,  il  valore  complessivo di  tali voci  del  fondo sperimentale nel seguente elenco.

Si rammenta, altresì,   che il citato comma 20 dell’articolo 1 del predetto decreto legge n.126 del 2013 ha anche fissato gli importi delle riduzioni  previste dal comma 7 dell’articolo 16 del decreto-legge  6 luglio 2012 n. 95, ossia da spending review, che andranno detratti   - come si è detto - dalle  predette assegnazioni a titolo di fondo sperimentale di riequilibrio per  le province delle regioni a statuto ordinario.

Per alcune province, vi è anche da considerare le detrazioni  - a titolo di detrazione ATA, RCA e IPT -  per la parte  che non può  essere recuperata sull’attribuzione a titolo fondo sperimentale di riequilibrio.

Province delle regioni a statuto speciale

Si comunica, altresì, che a breve saranno rese visualizzabili le spettanze delle province ricadenti nei territori delle regioni a statuto speciale.

Per quelle ricadenti nei territori di Sicilia e Sardegna,  gli importi delle riduzioni da spending review , determinate dal citato comma 20, articolo 1 del  decreto legge n.126 del 2013 andranno detratte dai trasferimenti erariali, unitamente alle eventuali altre detrazioni per legge. Il confronto fra trasferimenti 2013 e detrazioni  previste darà luogo ad un importo da relazioni finanziarie con lo  Stato che,   in alcuni casi,   risulta a debito per la provincia.


inizio pagina  |  Icona Invia  |  Invia Icona Stampa  |  Stampa