Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Logo Ministero Interno

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

 

Home  |  Finanza Locale  |  Documenti  |  Comunicati

Comunicato del 4 dicembre 2013

Si è svolta nella mattina di ieri, martedì 3 dicembre 2013, presso il Ministero dell’interno, una riunione della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, nel corso della quale è stato espresso PARERE FAVOREVOLE sullo schema di decreto del Ministro dell’interno d’intesa con il Ministro dell’economia e delle finanze, attualmente alla firma del Ministro On.le Angelino ALFANO con il quale, su conforme richiesta dell’Associazione Nazionale dei Comuni (A.N.C.I), ai sensi dell’articolo 151, comma 1, del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, viene disposto l’ulteriore differimento al 16 dicembre 2013 del termine per l’approvazione definitiva del bilancio di previsione 2013, a favore dei Comuni della Regione Sardegna colpiti dai gravi eventi atmosferici del mese di novembre 2013, così come individuati dal Commissario delegato per l’emergenza, con Ordinanza n. 3 del 22 novembre 2013.

I comuni interessati dallo stesso provvedimento, che si trascrive sono i seguenti:

PROVINCIA DI OLBIA-TEMPIO:
Arzachena, Berchidda, Buddusò, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, Monti, Olbia, Oschiri, Padru, Sant’Antonio di Gallura, Telti;

PROVINCIA DI NUORO:
Bitti, Dorgali, Galtellì, Irgoli, Loculi, Lodè; Lula, Nuoro, Oliena, Onanì, Onifai, Orgosolo, Orosei, Posada, Siniscola, Torpè;

PROVINCIA DI ORISTANO:
Gonnostramatza, Marrubiu, Masullas, Mogoro, Palmas Arborea, San Nicolò D’Arcidano, Simaxis, Solarussa, Terralba, Uras;

PROVINCIA DI CAGLIARI:
Armungia, Ballao, Decimoputzu, Escalaplano, Siliqua, Vallermosa, Villaputzu, Villaspeciosa;

PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO:
Gonnosfanadiga, Guspini, Pabillonis, San Gavino Monreale, Sanluri, Sardara, Villacidro, Villanovafranca;

PROVINCIA OGLIASTRA:
Arzana, Lanusei, Seui, Talana, Tortolì, Ussassai, Villagrande Strisaili.

 

Il Ministro dell’Interno


VISTO l’art. 151, comma 1, del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, il quale fissa al 31 dicembre il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno successivo da parte degli enti locali e dispone che il termine può essere differito con decreto del Ministro dell’interno, d’intesa con il Ministro dell’economia e delle finanze, sentita la Conferenza Stato-città ed autonomie locali, in presenza di motivate esigenze;
VISTA  l’art. 1, comma 381, della legge 24 dicembre 2012, n. 224, (Legge di stabilità 2013), che ha differito al 30 giugno 2013 il predetto termine;
VISTO  l’articolo 10, comma 4-quater, lettera b), numero 1, del decreto-legge 8 aprile 2013,  n. 35, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 giugno 2013, n. 64, con il quale il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l’anno 2013 è stato ulteriormente differito al 31 agosto 2013;
VISTO  l’articolo 8, comma 1, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124, che differisce ancora al 30 novembre 2013 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l’anno 2013;
VISTA la richiesta dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (A.N.C.I.) di ulteriore differimento del predetto termine per i Comuni della Regione Sardegna, colpiti dai gravi eventi atmosferici del 18 novembre 2013;
RITENUTO  necessario e urgente differire il termine della deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali per l’anno 2013 per i Comuni della Regione Sardegna, colpiti dai gravi eventi atmosferici del mese di novembre 2013, così come individuati dal Commissario delegato per l’emergenza con Ordinanza n. 3 del 22 novembre 2013 e sue eventuali successive integrazioni;
ACQUISITA l’intesa del Ministro dell’economia e delle finanze;
SENTITA la Conferenza Stato-città ed autonomie locali nella seduta del 3 dicembre  2013;

Decreta:
Articolo unico
(Differimento del termine per la deliberazione del bilancio di previsione per i Comuni della regione Sardegna)

 

E’ ulteriormente differito al 16 dicembre 2013 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno 2013 da parte dei Comuni della Regione Sardegna colpiti dai gravi eventi atmosferici del mese di novembre 2013, così come individuati dal Commissario delegato per l’emergenza, con Ordinanza n. 3 del 22 novembre 2013 e sue eventuali successive integrazioni, Comuni che allo stato attuale sono riepilogati nell’allegato elenco.

Roma, 3 dicembre  2013                             

 Angelino Alfano

 

ELENCO dei Comuni colpiti dagli eventi alluvionali del mese di novembre 2013 nella Regione Sardegna, individuati dal Commissario delegato per l’emergenza con ordinanza n. 3  del 22 novembre 2013.

PROVINCIA DI CAGLIARI:
Armungia, Ballao, Decimoputzu, Escalaplano, Siliqua, Vallermosa, Villaputzu, Villaspeciosa;

PROVINCIA DI NUORO:
Bitti, Dorgali, Galtellì, Irgoli, Loculi, Lodè; Lula, Nuoro, Oliena, Onanì, Onifai, Orgosolo, Orosei, Posada, Siniscola, Torpè;

PROVINCIA DI ORISTANO:
Gonnostramatza, Marrubiu, Masullas, Mogoro, Palmas Arborea, San Nicolò D’Arcidano, Simaxis, Solarussa, Terralba, Uras;

PROVINCIA DI OLBIA-TEMPIO:
Arzachena, Berchidda, Buddusò, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, Monti, Olbia, Oschiri, Padru, Sant’Antonio di Gallura, Telti;

PROVINCIA OGLIASTRA:
Arzana, Lanusei, Seui, Talana, Tortolì, Ussassai, Villagrande Strisaili;

PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO:
Gonnosfanadiga, Guspini, Pabillonis, San Gavino Monreale, Sanluri, Sardara, Villacidro, Villanovafranca.


inizio pagina  |  Icona Invia  |  Invia Icona Stampa  |  Stampa