Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Logo Ministero Interno

Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

 

Home  |  Finanza Locale  |  Documenti  |  Circolari

Decreto 28 settembre 2017

MINISTERO DELL'INTERNO
DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI

IL DIRETTORE CENTRALE


Visti gli articoli 27, 28, 32 e 33 del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali approvato con il decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

Vista l’intesa n. 936 del 1° marzo 2006, sancita in sede di Conferenza unificata con la quale sono stati convenuti i nuovi criteri per il riparto e la gestione delle risorse statali a sostegno dell’associazionismo comunale, dove tra l’altro, all’articolo 8, è riservata al Ministero dell’interno la gestione delle risorse per l’esercizio associato di funzioni e servizi di competenza esclusiva dello Stato;

Vista l’ulteriore intesa n. 26 del 9 marzo 2017, con la quale è stato concordato, per l’anno 2017, di fissare nel 6,50% la percentuale delle risorse finanziarie complessive di competenza del Ministero dell’interno;

Considerato che per l’anno 2017, sono state individuate quali destinatarie delle risorse statali le seguenti regioni: Liguria, Lazio, Abruzzo, Umbria, Campania, Emilia Romagna, Puglia, Piemonte, Lombardia,  Sicilia, Toscana, Veneto, Calabria e Sardegna;

Considerato che l’articolo 7 della citata intesa 936/2006, prevede che nei territori delle regioni che non sono individuate, nell’anno di riferimento, ai sensi dell’articolo 4 della stessa intesa, tra quelle partecipanti al riparto delle risorse statali, si applicano, in via sussidiaria, i criteri contenuti nel decreto del Ministro dell’interno 1° settembre 2000, n. 318, come modificato dal decreto del Ministro dell’interno 1° ottobre 2004, n. 289;

Visto l’articolo 2, comma 6, del richiamato decreto ministeriale, n. 289 del 2004, secondo il quale entro il termine del 30 settembre dell’anno di prima istituzione delle unioni, di ampliamento delle stesse o di conferimento di nuovi servizi ed in sede di primo conferimento in forma associata di servizi comunali alle comunità montane o  di  nuovi conferimenti, le unioni  di  comuni e le  comunità montane trasmettono la richiesta di contributo, unitamente alla  certificazione di cui all’articolo 5, comma 1, del medesimo decreto, per l’attribuzione del contributo statale entro il 31 ottobre dello stesso anno;

Visto l’articolo 5 del citato decreto ministeriale, il quale prevede che le unioni di comuni e le comunità montane svolgenti l’esercizio associato di funzioni comunali trasmettono apposita certificazione relativa alle spese sostenute in relazione ai servizi conferiti in gestione associata, al fine di determinare la quota parte del contributo statale ad esse spettanti;

Visto l’articolo 4 del decreto del Ministero dell’Interno del 26 aprile del 2017 con il quale è stato fissato il termine del 30 settembre 2017 per la presentazione da parte delle unioni di comuni e delle comunità montane della certificazione per la trasmissione dei dati necessari per l’attribuzione del contributo erariale per i servizi gestiti in forma associata nell’anno 2017;

Tenuto conto che, nell’ambito delle disposizioni in materia di dematerializzazione delle procedure amministrative della Pubblica Amministrazione, per la certificazione in argomento, diversamente dagli anni antecedenti al 2017, la Direzione Centrale della finanza locale ha disposto la trasmissione telematica della stessa attraverso un modello informatico;

Preso atto, nonostante il supporto da parte della Direzione Centrale della finanza locale, di una circolare esplicativa e di una guida alla compilazione della certificazione, delle diverse difficoltà segnalate dalle unioni di comuni e dalle comunità montane nell’adeguarsi al nuovo sistema di trasmissione telematica del modello approvato con il richiamato decreto ministeriale del 26 aprile 2017;

Ritenuta la necessità, sulla base delle numerose richieste formulate dagli enti locali interessati e nel rispetto delle disposizioni normative vigenti, di poter prorogare il termine di presentazione del modello.

DECRETA

Articolo unico

 

1. Il termine del 30 settembre 2017 previsto dal decreto del Ministero dell’Interno del 26 aprile del 2017 per la presentazione della certificazione, esclusivamente con modalità telematica, dei dati necessari per l’attribuzione del contributo erariale per i servizi gestiti in forma associata nell’anno 2017 è prorogato alle ore 24:00 del 15 novembre 2017.

 

Roma, 28 settembre 2017

Il Direttore Centrale

(Verde)




inizio pagina  |  Icona Invia  |  Invia Icona Stampa  |  Stampa